Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

LO STRESA VINCE NEL SEGNO DI ZENGA

Lo Stresa vince 4-2 contro la Pianese. Nella vittoria c'è la grande prestazione di Jacopo Zenga, vero Man of the Match di questa gara. I gol: 20’pt Comentale, 26’pt, 34’pt 41’pt Zenga, 12’st Manfroni, 27’st Di Sparti

Giornata umida e fredda allo stadio "Paolo Rava" di Chivasso. Lo Stresa è ospite de La Pianese per la decima giornata di andata del campionato di Eccellenza. Mister Gamba recupera Campanaro e Menabò che trovano subito spazio nell’undici iniziale contro la loro ex squadra. In porta c’è Tunno, in difesa Cusenza, Tuninetti, Minosse ed Enrico. A centrocampo Campanaro gioca da play con Longo e Dimasi a supporto. Comentale agisce prevalentemente dietro le punte Menabò e Cirillo. Lo Stresa risponde con Barantani tra i pali, Negretti, Tondini, Moia e Bellocci in difesa. Frascoia a centrocampo ha alla sua destra Famà e in mancina Manfroni, che torna nel suo ruolo naturale. Davanti Bonura appena dietro il tandem offensivo formato da Zenga e Secci.

La partita inizia con una scelta incomprensibile del direttore di gara che annulla un autogol nella porta dei padroni di casa. Dalla tribuna non è stato possibile capirne il motivo.  Mister Rotolo deve fare a meno di Geno, che siede in panchina e al suo posto schiera Famà. L’esordio dal primo minuto lo galvanizza. Ma è La pianese a trovare il primo gol al 20’ quando Barantani respinge il tiro di Menabò, ma non può nulla contro l’inserimento di Comentale che da posizione centrale scaglia il tiro che batte Barantani sul palo alla sua destra. Sembra una partita già in salita, ma ci pensa Zenga a riportare lo Stresa sulla retta via. Il suo show inizia al 26’ quando dopo una respinta corta di Tunno su cross di Bellocci, si trova tra linea e palo e insacca il gol del pareggio. Al 34’ sempre Bellocci a cercare l’ariete che, con uno stacco imperioso sovrasta tutti e con una fiondata di testa batte Tunno, raccogliendo applausi. E al 41’ l’apoteosi con una serie di cambi di direzione che ubriacano la difesa de La Pianese fino al tiro, un diagonale che si insacca nell’angolino alla destra di Tunno per il 3-01 con cui si chiude la prima frazione.

Si ricomincia senza nessun cambio nella ripresa. Al 2’ Tuninetti di testa impegna Barantani in una parata plastica, presa in volo che strozza in gola l’urlo di gioia dell’avversario. Al 7’ Geno prende il posto di Famà. Al 9’ Frascoia mette il piede sulla corsa di Cirillo, togliendogli la palla dal sinistro in piena corsa. Anche Geno mette lo zampino sulla corsa di Comentale rilanciando i Blues al 10’. Lo Stresa sembra padrona del campo e del gioco e al 12’ Manfroni gonfia la rete con un grandissimo tiro di sinistro al volo dalla distanza! 1-4. Al 14’ corner di Comentale, la palla arriva a Minosse che serve Cirillo ma Negretti si insinua sulla traiettoria ed esce palla al piede dall’area piccola. Grandissimo intervento del difensore Blues.   Al 19’ triplo cambio per mister Gamba. Dentro Di Sparti, Di Fiore e Santangeli per Minosse, Cirillo e Menabò. Al 24’ calcio di punizione per lo Stresa per l’atterramento di Secci ad un passo dall’area. Sulla palla lo stesso numero 7 che però alza la traiettoria oltre la traversa. Al 25’ Zenga lascia il campo a favore di Mancuso tra gli applausi di tutto lo stadio, avversari compresi. Una grande prova per l’attaccante Blues che, sul viso, porta ancora i segni della battaglia di Coppa. Prestazione davvero maestosa per lui. Al 27’ su una veloce ripartenza a difesa sguarnita Di Sparti accorcia le distanze con un tiro che si infila nell’angolino basso a destra della porta di Barantani. 2-4 Al 30’ cross di Secci ma Mancuso non arriva e la palla sfila davanti alla linea di porta. Al 31’ tiro di Di Sparti, Barantani si distende in corner. Al 34’ bella discesa di Secci che prima perde contrasto ma poi riprende palla e prova il cross, ma la difesa allontana. Al 35’ Bonura guadagna un corner che viene battuto corto su Bellocci, il suo cross è bellissimo, la palla poi arriva a Geno che calcia ma non trova i pali. Al 36’ cambio per la squadra di casa, Malin al posto di Longo. Al 40’ Negretti lancia Secci ma Enrico fa buona guardia e anticipa. Al 44’ discesa e tiro di Bonura, Tunno si difende respingendo con il piede. Sul ribaltamento di fronte La Pianese prova il tiro in diagonale, ma la palla sfila. Al 45’ Anchisi rileva Bonura e si alza il cartello che indica in 4 i minuti di recupero prima del triplice fischio finale che sancisce la quarta vittoria esterna dello Stresa che mantiene il primato condiviso con la Biellese.

LA PIANESE: Tunno, Cusenza (35’pt Corcione), Enrico, Minosse (19’st Di Sparti), Tuninetti, Comentale, Campanaro, Longo (36’st Malin), Cirillo (19’st  Di Fiore), Menabò (19’st Santangeli), Dimasi.

A disposizione: Cata, Benna,  Tarulli, Reynoso Tenorio.Allenatore: Davide Gamba

 

ASD STRESA SPORTIVA: Barantani, Negretti, Bellocci, Frascoia, Tondini, Moia, Secci, Manfroni, Zenga (25’st Mancuso), Bonura (45’st Anchisi), Famà (7’st Geno).

A disposizione: Borella, Bruno, Salice, Montani, Scibetta, Mastromarino.

Allenatore: Giorgio Rotolo

 

RETI: 20’pt Comentale, 26’pt, 34’pt 41’pt Zenga, 12’st Manfroni, 27’st Di Sparti

DIRETTORE DI GARA: Federico Batini di Foligno

ASSISTENTI: Alberto Mandarino e Andrea Porello di Bra

AMMONITI: Menabò, Famà, Campanaro, Comentale

 

RETI: 20’pt Comentale, 26’pt, 34’pt 41’pt Zenga, 12’st Manfroni, 27’st Di Sparti

 

 

 

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2022

Template by Joomla 2.5 Templates