Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

LE ANTICIPAZIONI DI STRESA - L. G. TRINO

Sfidando la neve e il ghiaccio di questi giorni, con la seconda giornata del girone di ritorno ricomincia il campionato di Eccellenza e lo Stresa riceve al "Galli" di Baveno i vercellesi del Trino.

Dopo la sosta per le festività di fine anno, il campionato di Eccellenza si rimette in moto con la seconda giornata di ritorno. Lo Stresa che è ai margini della zona play out ha 21 punti ed è in serie positiva da 4 giornate, ha completato il mese di dicembre senza sconfitte, vincendo a Cerano e Charvensod e andando vicino a conquistare il bottino pieno anche con l’Alicese e sul campo dell’Alpignano, seconda forza del campionato. Gli importanti acquisti nel mercato di dicembre potranno sicuramente fare risalire i borromaici in classifica. Il portiere Lentini, i difensori Cantoni e Telesca, il centrocampista Aldrovandi e l’attaccante Constantin, già a segno al debutto, hanno già dimostrato di essere di sicuro affidamento per migliorare la situazione. Ad essi va aggiunto il centrocampista Scaramozza che non ha ancora debuttato ufficialmente in maglia “Blues” a causa dell’influenza, ma che ha potuto scendere in campo il 30 dicembre a Gozzano nell’amichevole contro la squadra di Massimo Gardano da cui è arrivato in prestito. Sabato 7 gennaio, nel gelido ma sempre accogliente “Forlano”, altra amichevole, stavolta contro l’Interfarmaci, dominatrice in Prima Categoria e decisa nella ripresa da una punizione di LucaCabrini, già 8 reti finora e che dopo il rientro dall’infortunio ha già rimesso a disposizione il suo talento per spingere in posizioni più tranquille la propria squadra.

Domenica rientra Micheli dopo un turno di squalifica e sono da valutare le condizioni fisiche di diversi giocatori che non hanno potuto allenarsi con regolarità in queste settimane. Nelle 9 sfide interne finora disputate, il team con 110 di storia ha ottenuto soltanto 7 punti (soltanto le ultima 4 della classifica hanno fatto peggio), vincendo solamente il 4 settembre  alla prima giornata con lo Charvensod. Con 21 reti subite da padrone di casa, risulta avere per il momento la difesa più perforata di tutta l’Eccellenza.

L’avversario al debutto nel 2017 non è dei più facili, si stratta del Le Grange Trino, davanti di una posizione con 25 punti all’attivo e imbattuto da 5 giornate, in cui ha vinto 2-0 a Settimo Torinese e in mezzo alla nebbia regolato 1-0 il Borgovercelli nel turno prenatalizio, facendo perdere il secondo posto alla compagine che il 6 gennaio è stata sconfitta dal Borgaro nella finale di Coppa Italia. Proprio ai gialloblu di Licio Russo, la formazione del presidente Buffa ha imposto lo 0-0 l’8 dicembre, preceduto e seguito da due pareggi interni per 1-1 con Orizzonti United e Aygreville.

nelle prime 18 giornate, ha vinto 7 partite,  ne ha perse altrettante e ne ha pareggiate 4. Ha segnato 23 gol e ne ha subìti 20. Miglior realizzatore è il centrocampista Amos Agnesina con 5 reti, a seguire Boscaro e Perelli con 4, Mulicci e Rognone con 2, Bottino, Cafasso (al rientro dopo un turno di squalifica), Grillo, Kambo, Nicolasi e Soncini con un gol ciascuno. Proprio il trentacinquenne centravanti di Romentino, dopo una breve esperienza in Svizzera, è stato uno dei nuovi innesti a stagione in corso. Ha debuttato e finora segnato l’unico gol il 13 novembre nel 4-0 sul campo del Pavarolo. Ci sono state un po’ di varianti nella fase ascendente del campionato, che hanno permesso alla squadra del direttore sportivo Ristagno di allontanarsi dalle sabbie mobili della classifica in cui si trovava dopo 5 partite, in cui aveva ottenuto soltanto 3 punti, proprio nel match di andata disputato in un caldo pomeriggio datato 11 settembre. Una data nefasta per la squadra del Presidente Pozzo, andata sotto dopo appena 5 minuti con un gol di Boscaro, perforata per la seconda volta da Rognone (ora in forza al Settimo), poi Cabrini riaccendeva immediatamente la speranza di rimonta, ma ad inizio ripresa Cafasso e un rigore di Agnesina decretarono il 4-1 finale. L’unica nota lieta sotto la gestione Beccari, che dopo la sconfitta a Cerano del posticipo del 25 settembre, è stato sostituito dal quarantottenne Giorgio Rotolo. L’ex tecnico di Borgopal, Osmon Suno e Borgomanero ha debuttato perdendo in casa 2-0 con l’Alicese, poi in 12 partite ha ottenuto 22 punti. Il 23 ottobre sul campo del  Pont Donnaz ha subito l’ultimo gol in trasferta, il diciottenne portiere Brian Rainero non prende gol lontano da casa da 395 minuti. A rinforzare ulteriormente l’organico e portare esperienza, sono arrivati inoltre i centrocampisti Antonio Grillo (1986) e Marco Didu (1978) con una lunga carriera che l’ha visto calcare molti campi professionistici e in Serie D, indossando anche le maglie di Verbania (salvezza all’ultimo istante il 12 maggio 2002) e Castellettese (8 presenze la stagione successiva, prima di approdare a Cuneo) e l'attaccante Alessandro Fogazzi (1998) dalla No.Ve.

Quando la denominazione dei vercellesi era solamente Trino, le due squadre si sono sfidate 3 volte in Promozione. Sempre in splendide giornate di sole, al “Forlano” si sono avuti i seguenti risultati:

Stresa – Trino 0-0 il 26 aprile 1987, Stresa – Trino 1-1 il 21 febbraio 1988 e Stresa – Trino 1-0 con gol decisivo di Walter Bolfe il 5 marzo 1989, unica vittoria interna di tutto il campionato per i borromaici che 70 giorni dopo retrocedettero in Prima categoria.

 

 

 

 

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2018

Template by Joomla 2.5 Templates