Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

LO STRESA PAREGGIA CONTRO LA CAPOLISTA

Si decide tutto nei primi quarantacinque minuti di gioco. Tra Borgaro e Stresa finisce 2-2. Le reti portano la firma di Cassani direttamente su corner al 4', Pierobon al 17' , Kyeremateng al 30' e al 34' (su calcio di rigore) ancora Pierobon.

La sfida alla capolista si gioca allo stadio "Vavassori" di Rivoli. Giornata ventosa e, soprattutto nel primo tempo, le raffiche di vento creano qualche problema nell'area di Barantani. Lo Stresa ancora una volta deve fare i conti con un'infermeria zeppa e una panchina ridotta all'osso, ma non si cercano alibi e i "Blues" scendono in campo consapevoli di avere tra le mani la possibilità di lasciare un altro grande segno in questa stagione.  Licio Russo schiera l'esperto Cantele tra i pali: come sempre la sua prestazione è importante nell'economia della gara. Davanti a lui Consiglio, Riccio, Ferrarese e Porticchio sono gli interpreti del modulo difensivo, alle spalle di Del Buono, Zanchi e Munari. In attacco Pagliero e Geografo supportano Pierobon, giocatore di esperienza. I borromaici rispondono con Barantani a difesa della porta, Agazzone e Viganò sono l'ormai consolidata coppia centrale affiancati da Rocca e Micheli. A centrocampo Laratta, Cunati e Cassani supportano le incursioni offensive di Tiboni, Ambrosiani e Kyeremateng che sostituisce Faraci in panchina a causa del mal di schiena.

Lo Stresa cerca subito di affondare il tridente nell'area apiccola difesa da Cantele, la prima vera occasione però arriva al 3' da calcio piazzato. Sulla palla si posiziona Agazzone, lo specialista, che scaglia un tiro insidioso: Cantele deve volare per spedire la palla in corner. Dalla bandierina arriva il vantaggio borromaico. Cassani prova il tiro a girare e, sorprendentemente, la palla attraversa tutta l'area davanti a Cantele, senza che nessuno possa sfiorarla, finendo poi nell'angolino, imprendibile, sul secondo palo. La gioia trascina i ragazzi di Boldini che però devono fare i conti con la reazione del Borgaro. All'8' Pagliero scaglia un cross molto alto: il vento devia la traiettoria della sfera costringendo Barantani all'intervento in extremis sulla conclusione di Pierobon, tra porta e palo. Al 10" corner di Zanchi, colpo di testa di Riccio e para Barantani. Un minuto dopo Kyeremateng salta tre difensori in area e serve ambrosiani a centro area, ma tiro debole che va sul fondo. Al 13' tiro da fuori area di Pagliero e Barantani si supera mettendo in angolo. Al 16' Pagliero calcia una punizione che però viene allontanata dalla difesa blues. Al 17' ancora Pagliero, questa volta nella cosa che gli riesce meglio: ingannare la difesa con la sua velocità d'azione ed esecuzione. Il suo cross per Pierobon è un assist perfetto per il colpo di testa in volo dell'esperto attaccante di casa che batte Barantani, riportando il risultato in  parità. Al 23' Pierobon appoggia indietro per Pagliero, tiro debole che finisce fuori. Al 25' Zanchi per Pierobon che sfugge ad Agazzone, ma tira debolmente e Barantani amministra tranquillamente. Lo Stresa risponde al 26' con Cunati, che scodella un assist delizioso per Tiboni, l'attaccante stresiano prova a battere Cantele con un  pallonetto, ma l'estremo difensore è pronto alla respinta. L'occasione ghiotta arriva alla mezz'ora sui piedi di Kyeremateng, a causa di un errore difensivo. Ferrarese si lascia sfuggire la sfera, il ghanese la controlla tra i piedi, alza la testa, si posiziona e scaglia un diagonale imparabile che si insacca nell'angolino lontano. Il vantaggio dura però solo quattro minuti, perchè il Borgaro incalza e avanza compatto verso l'area di Barantani. Al 34' Pagliero sfugge al fuorigioco, trovandosi nella condizione di poter scodellare un cross perfetto per Pierobon. La palla viene però intercettata con la mano da Viganò in area e così, il direttore di gara indica ineccepibilmente il dischetto. Pierobon posiziona la sfera e calcia: Barantani intuisce ed intercetta, senza però riuscire a deviare la traiettoria della palla che quindi gonfia la rete per la seconda volta. Lo Stresa ci riprova al 39'con Agazzone da calcio piazzato, ma ancora una volta Cantele è superlativo. Al 40' Consiglio è artefice di una bella discesa verso l'area di Barantani, ma la sua conclusione finisce fuori. Al 42' Pierobon, convinto di aver subito fallo, da terra ferma la palla con le mani. L'arbitro è molto rigido nel giudizio e lo ammonisce, mostrando poi il giallo anche a Ferrarese, che gli si era avvicinando protestando.

Il Borgaro sembra avere quell'energia in più da spendere per portare a casa i tre punti e salvare così la vetta solitaria della classifica. Al 5' ci prova con Pagliero da calcio piazzato, ma Cunati anticipa tutti e allontana il pericolo. All'11' Cassani lancia in profondita' Tiboni, tiro dal vertice destro dell'area di rigore e palla che sfiora l'incrocio dei pali. Al 13' rocca mette in angolo il tentativo di cross ravvicinato di Zanchi. Al 17' corner di Tiboni e Vigano' nel tentativo di colpire di testa commette fallo su Cantele. Al 20' corner di Cassani sponda di testa sul secondo palo da parte di Ambrosiani, Tiboni insacca, ma commette fallo e gol annullato. Al 22' primo cambio nelle fila del Borgaro: entra Zanella che sostituisce Riccio. Al 26' ancora Pagliero da calcio piazzato, ma Barantani è pronto a far sua la sfera. Al 27' Zanella innesca Geografo, il cui tiro viene spedito in corner dal grande intervento di Barantani. Al 31' Ricotta prende il posto di Geografo. Anche sulla panchina dello Stresa ci sono dei movimenti, ma Boldini non vuole rischiare le poche forze a disposizione. La squadra in campo sembra avere ancora energie, lo dimostra Cassani al 32' nel battere un calcio di punizione insidiosissimo. Pierobon però riesce a deviare in corner. Al 36' Zanchi lascia il posto a Zigliani e al 43' Cuda subentra ad uno stanchissimo Tiboni. Ma dopo tre minuti di recupero, durante i quali il Borgaro cerca il colpo gobbo nei confronti dello Stresa, ma trova Barantani che chiude la porta su Porticchio, arriva il triplice fischio finale che decreta la fine della gara e l'inizio del riposo pasquale.

Un pareggio che accontenta più lo Stresa, mentre il Borgaro deve continuare a guardarsi le spalle dalle dirette avversarie, che hanno ottenuto tre punti importantissimi. Un campionato che sembra non avere ancora un padrone e che consente di mantenere alta la tensione e l'attenzione fino alla fine dei giochi. Testa e coda saranno ancora protagoniste di scossoni, nulla è ancora deciso, anche se, forse, come dice qualcuno, è tutto scritto.

IL TABELLINO

BORGARO: Cantele, Consiglio, Porticchio, Del Buono, Ferrarese, Riccio (22'st Zanella), Pagliero, Zanchi (36'st Zigliani), Pierobon, Munari, Geografo (31'st Ricotta).

A disposizione: D'Angiullo, Bolfa, Malfatto, Sansone. Allenatore : Licio Russo

STRESA SPORTIVA: Barantani, Rocca, MIcheli, Cunati, Viganò, Agazzone, Laratta, Cassani, Kyeremateng, Ambrosiani, Tiboni (43'st Cuda).

A disposizione: Rossin, Faraci, Vandoni, Di Iorio, Bertoletti. Allenatore: Giancarlo Boldini

 

RETI: pt: 4' Cassani, 17' e 34'(rig) Pierobon, 30' Kyeremateng

DIRETTORE DI GARA: Davide Faraon di Conegliano Veneto

ASSISTENTI DI LINEA: Fabio Annè e Francesco Guarino di Novara.

RETI: pt: 4' Cassani, 17' e 34'(rig) Pierobon, 30' Kyeremateng

AMMONITI: Pierobon,Ferrarese, Laratta, Geografo, Cunati, Zanella.

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2018

Template by Joomla 2.5 Templates