Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

ASPETTANDO ARONA-STRESA

 

La penultima giornata del campionato di Promozione mette di fronte Arona e Stresa che si sfidano nel derby che potrebbe sancire, dopo sei stagioni di onorata presenza in questo campionato, l'aritmetica retrocessione in Prima categoria della squadra allenata da Marco Zanetti, il più giovane tecnico del girone.

La formazione aronese è ultima con 18 punti, 14 conquistati in casa, con 3 successi, su Dufour, Alicese e Trecate e in ognuno ha avuto un allenatore diverso in panchina: Danilo Quaranta, Francesco Bigi e Carlo Abbiati, quest'ultimo nella settimana di transizione prima di affidare la guida tecnica all' ex trainer della Varalpombiese che ha debuttato il 3 marzo a Roccapietra pareggiando 1-1 con la Dufour. Poi ha conquistato soltanto 3 punti e sono arrivate anche 5 sconfitte.

Lo Stresa arriva a questa importante e delicata sfida dopo la sconfitta di domenica scorsa ad Oleggio che ha decretato il controsorpasso al terzo posto effettuato dalla formazione di Alessandro Ferrero. Per cercare di fare diventare realtà il sogno di disputare i play off, i ragazzi di Foti devono fare bottino pieno nelle due partite che restano da giocare, domenica al Comunale di via Montenero e il 12 maggio al “Forlano” ospitando la capolista Ce. Ver. Sa. Ma che a sua volta nel penultimo turno riceverà proprio l'Oleggio.

I borromaici in trasferta hanno vinto 5 incontri, ne hanno pareggiato 3 (tutti in alcune delle trasferte più lunghe: a Valdengo, Alice Castello e Cavaglià) e perso 6 partite, l'ultima appunto domenica al “Fortina Zanolli”,  che ha interrotto la serie positiva che durava da 7 giornate. Con 40 gol fatti ha il settimo attacco del campionato, mentre assieme alla Castellettese ha la miglior difesa con 29 reti incassate.

All'andata si impose lo Stresa per 3-0 con il primo gol in campionato di Davide Moia, mentre nella ripresa arrotondò il risultato Andrea Bortoletto con una doppietta (il secondo su rigore a tempo scaduto). Proprio l'esperto centravanti che è alla quarta stagione con la maglia dello Stresa con cui ha finora segnato 46 gol, è il grande ex della partita. Suini, Caramella, Cunati, Gnemmi e Motta che però sarà assente per squalifica, sono gli altri giocatori dello Stresa che hanno avuto esperienze, in prima squadra o nel settore giovanile, ai piedi del San Carlone. Mentre nell'Arona l'ex di turno è Alessandro Schirru, una presenza agli ordini di Foti nella vittoriosa trasferta di Chivasso del 20 febbraio 2011 e sempre in quella stagione realizzò 31 dei 55 gol della formazione Juniores allenata da “Ghigo” Gaiardelli. Sono molti i precedenti fra le due squadre, uno dei più recenti e significativo è quello della stagione 2006/2007, appassionante ed interminabile, che permise ad entrambe di tornare in Promozione. Nel match d'andata del 24 settembre 2006 vittoria dello Stresa per 1-0 con Lomazzi che battè con un tiro da 30 metri il portiere Masotto. La sfida di ritorno premiò l'Arona che vinse 2-1. Rossi e Bortoletto a rendere ininfluente il gol di De Gaudenzi.  L'Arona subì successivamente una penalizzazione di 3 punti per una vicenda legata ad un proprio giocatore che risultò, per un errore di scrittura del proprio nome, tesserato sia per l'Arona che per il Boca in Seconda Categoria. A fine campionato Arona e Stresa erano appaiate in classifica e fu necessario lo spareggio che si disputò il 20 maggio 2007 a Verbania nello stadio ancora chiamato “Dei pini”. I tempi regolamentari terminarono 1-1 con gol di Russo e Calloni. Il risultato non mutò nei supplementari e furono necessari i calci di rigore e nella cosiddetta lotteria, per lo Stresa fu fatale l'errore di Giulio Ornati che si vide neutralizzare il tiro da “Chicco” Ragazzoni. La gioia per l'Arona durò poco più di 2 settimane, perchè la sentenza del Tar decise di penalizzarla di altri 5 punti per il caso Parianotti e dovette così prolungare ulteriormente la stagione disputando i play off e vincendoli nell'ultimo spareggio disputato il 24 giugno a Cavaglià. Lo Stresa aveva potuto fare festa il 7 giugno quando arrivò la vittoria a tavolino.  Ecco quanto successo nelle altre sfide dell'ultimo trentennio: 13 novembre 1983 vittoria dell'Arona per 1-0. Il 25 marzo 1984, al “Forlano” finì 1-1. Il 28 ottobre 1984 primo punto stagionale per l'Arona che pareggiò 1-1, senza reti finì il retour match del 17 marzo 1985. Ma al termine di quel campionato ci fu la retrocessione dell'Arona in Prima categoria. La risalita avvenne nel 1988 sotto la presidenza di Pippo Resta e con in panchina Ermes Nicolini ed il 20 novembre l'Arona vinse 2-0. Con un gol di Bolfe che replicò a Mirko Zonca si concluse la sfida di ritorno del 9 aprile 1989. Un mese dopo ci fu l'amara retrocessione dello Stresa in Prima categoria. Per tutto l'ultimo decennio del ventesimo secolo lo Stresa non ha più frequentato la Promozione, tornandovi soltanto nel 2003. L'Arona si è alternato tra Promozione, Eccellenza, poi veloci salti all'indietro che l'avevano relegata in Prima categoria a fine anni '90, poi il ritorno in Promozione nel 2000, la vittoria del successivo campionato dopo una portentosa rimonta sul Momo, la vittoria della Coppa Italia regionale di Eccellenza nel 2002 dove raggiunse anche i play off, ma si dovette arrendere al primo turno con l'Orbassano Venaria. In Eccellenza vi ha giocato fino al 2005, poi immediata discesa in Prima categoria dove c'è stato il ritrovamento con lo Stresa. Le ultime sfide in Promozione : 2 dicembre 2007 2-2 con l'esordio in panchina aronese di Fabio Zanetti che sostituì il suo ex compagno con la maglia dello Stresa negli anni '80 Gianni Lipari, 0-0 la sfida di ritorno del 20 aprile 2008. Successo 3-1 dello Stresa il 12 ottobre 2008,  2-1 per l'Arona il 15 marzo 2009 . Un rigore di Di Palma negli ultimi minuti decise la quinta d'andata il 27 settembre. Mentre nel giorno di San Valentino del 2010 finì 1-1. Lego e Lissoni decisero la sfida sul campo al limite della praticabilità il 31 ottobre 2010. Sempre 2-0 lo Stresa vinse la sfida di ritorno giocata in anticipo serale di sabato 19 marzo 2011. Bortoletto che siglò il suo primo gol dell'ex e De Gaudenzi per il successo che significò la salvezza matematica a 4 giornate dalla fine. Il 13 novembre Marcolli e Rota diedero il primo dispiacere stagionale allo Stresa che era al comando della classifica ancora imbattuto. La formazione borromaica, restituì lo sgarbo nella gara di ritorno del 29 aprile, in dieci uomini per più di 80 minuti a causa dell'espulsione di Rizzon e con Tacconi grande protagonista che parò subito il rigore e salvo in più di una circostanza la propria porta. Brambilla e Motta pensarono a battere Allioli.  In questa stagione c'è stata anche la sfida di Coppa Italia. Il 2 settembre vittoria dell'Arona ai tempi supplementari dopo l'1-1 firmato da Di Carlo e Colombo. Comparoli segnò il gol qualificazione all'over time.

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2018

Template by Joomla 2.5 Templates