Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

PROMOZIONE 25^GIORNATA: STRESA - FOMARCO 0-0

Finisce 0-0 la gara tra Stresa e Fomarco, ma non mancano le emozioni. Un rigore chiamato a gran voce dal Fomarco allo scadere del primo tempo e un rigore assegnato ma fallito dallo Stresa nella ripresa. Partita giocata a ritmi altissimi con i portieri impegnati su entrambi i fronti.

Lo Stresa non va oltre lo 0-0 nella casalinga contro il Fomarco. In classifica viene superato dall'Oleggio, grazie al successo ottenuto ai danni del Cavaglià, che quindi occupa solitario il terzo gradino del podio. Perde l'Omegna, che cede lo scettro al Ceversama Biella, nuova regina del torneo in un continuo capovolgimento di fronte che ci terrà compagnia fino alla fine dei giochi.

Lo Stresa recupera gli squalificati tranne capitan Lego e deve fare a meno di Suini ancora convalescente, che però martedì tornerà agli ordini di Foti nel primo allenamento della settimana. In porta rientra Barantani, il modulo difensivo prevede Ambrosiani, Minocci, Manzini e Ramalho. Foti opta per uino schieramento spregiudicato, con Moia e Cunati davanti alla difesa e un poker d'attacco composto da Beretta, Bortoletto, Cosentino e Poletti.  Massoni deve fare a meno dello squalificato Margaroli e dell'infortunato Ceretti e presenta Ferrari, Delloro, Fagnoni  e M. Piffero a protezione dell'esperto Lattanzio, S. Martinetti, Gambale, Orsi e Silvestri al centro della manovra per gli attaccanti Trentani e Comparoli.

PRIMO TEMPO

All'8' Trentani in area va al tiro, ma Barantani si supera deviando in corner. Al 10' Trentani scappa a Minocci e tira, Barantani riesce ad allontanare con la mano sinistra, poi Comparoli va al tiro che finisce alto sopra la traversa. Al 12' Cosentino prova il tiro dalla distanza, ma la sfera finisce alta. Al 15' da una palla uscita lateralmente, ma con l'assistente Atzori che non segnala la rimessa, parte un'azione in velocità che Silvestri conclude da sinistra di poco a lato.  Al 16' viene ammonito Minocci che commette fallo su Trentani, il pericolo numero uno per la retroguardia borromaica, con le sue fiammate in velocità specialmente per vie centrali. Al 17' Cosentino lancia Ramalho che va al tiro e Lattanzio para senza problemi. Al 26' Minocci atterra Trentani al limite dell'area. Fagnoni calcia una punizione rasoterra che termina a lato. Al 28' Poletti dalla sinistra serve Cunati che appoggia per Bortoletto che va al tiro, ma il muro difensivo biancoverde riesce ad arginare il pericolo. Al 31' Ramalho dalla bandierina scodella per Cosentino sul versante opposto. L'attaccante di casa deposita in rete di testa, ma l'arbitro rileva un 'irregolarità del numero undici su Delloro ed annulla il gol. Al 33' Barantani anticipa brillantemente a terra il tandem d'attacco Trentani - Comparoli sul lancio di M.Piffero. Al 43' proteste del Fomarco che reclama un calcio di rigore per il recupero in extremis su Trentani lanciato a rete, da parte di Manzini appena entrato in area. Per il signor Carlini è tutto regolare  e si va al riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO

Lo Stresa parte più deciso per trovare il gol del vantaggio. Al 3' corner di Ambrosiani, Comparoli tocca di testa e Cunati si vede schizzare all'improvviso la sfera sulla fronte, che senza  controllo finisce alta. Al 4' Ambrosiani serve Poletti che crossa per Cosentino che va al tiro, ma Lattanzio fa buona guardia. All'8' Comparoli serve Gambale che scocca il tiro, ma Barantani para a terra.Al 10' Caramella subentra a Moia e il centrocampo stresiano  viene rimpolpato Beretta, di certo il migliore dei suoi, con Caramella e Poletti che si alternano in fascia. Al 15' punizione di Caramella, Cunati da posizione favorevole schiaccia di testa e la palla va fuori.  Al 22' lo Stresa rimane in inferiorità numerica: Minocci commetta fallo su Trentani che si stava involando nella metà campo stresiana e subisce il secondo cartellino giallo. Lo Stresa non si scompone e continua a proporsi in avanti, approfittando del calo fisico degli avversari, rintanati nella propria metà campo. Alla mezz'ora punizione di Cosentino che colpisce la barriera, sulla ribattuta è sempre l'attaccante borromaico che va al tiro, ma Lattanzio agguanta centralmente. Al 32' Fagnoni atterra in area Ambrosiani lanciato verso Lattanzio. Rigore per lo Stresa ed espulsione dell'ex difensore borromaico. Dal dischetto si presenta Beretta che calcia di potenza, ma la palla va fuori. Sciupata la ghiotta occasione che poteva decidere l'incontro, lo Stresa continua il suo forcing e Foti inserisce Motta per Cosentino. Al 36' Caramella serve Poletti che tira dal limite, Lattanzio respinge d'istinto di piede, Caramella arpiona di nuovo la sfera da sinistra e serve Bortoletto che colpisce di testa, ma Lattanzio si dimostra per l'ennesima volta insuperabile. Non succede più nulla di rilevante fino al triplice fischio conclusivo dopo tre minuti di recupero.

STRESA: Barantani, Ambrosiani, Minocci, Manzini, Moia (10'st  Caramella), Ramalho, Beretta, Cunati, Bortoletto, Poletti, Cosentino (34'st Motta)

A disposizione: Clemente, Maffioli,  Gnemmi, Zaitouni, Di Carlo.

Allenatore: in panchina: Roberto Borroni

FOMARCO: Lattanzio, Ferrari, DellOro, Orsi (39'st D. Piffero) Fagnoni, M.Piffero, Trentani, Gambale, S.Martinetti (16'st Paris), Comparoli (36'st M. Martinetti), Silvestri

A disposizione: Taddio, Balducci, Mariano, Noretta.

Allenatore: Daniele Massoni

ARBITRO: Carlini di Torino. Assistenti di linea: Caserta e Atzori di Torino.

Ammoniti: M. Piffero, Silvestri, Bortoletto.

Espulsi: st: 22' Minocci e 32' Fagnoni, entrambi per doppia ammonizione.

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2018

Template by Joomla 2.5 Templates