Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

SERIE D: LAVAGNESE - STRESA 2-0

La Lavagnese batte lo Stresa 2-0. I gol al 16’pt di Purro e al 47’st di Gnecchi.

 

Seconda giornata del girone di ritorno del campionato di serie D, lo Stresa è ospite della Lavagnese.  Rispetto agli altri campi la partita a Lavagna inizia alle ore 15.00. Mister Tabbiani schiera i suoi con il consueto 4-3-3. Caruso a difesa dei pali, Casagrande, Queirolo, Avellino e Purro in difesa. A centrocampo Gnecchi, Alluci e Bonaventura. Davanti il tridente composto da El Khayari, Oneto e S.Basso. Lo Stresa risponde con il 4-2-3-1 con Bertoglio a difesa dei pali. Il modulo difensivo è composto da Tuveri, Bratto, Agnesina e Gilio. A centrocampo il tandem Battistello e Vanzan alle spalle di Scienza, Papini e Gitteh. Armato è il terminale offensivo. La gara vede subito le due squadre vive, con lo Stresa che al 3’ prova con Scienza a lasciare il segno sulla gara, con un calcio di punizione che però non trova fortuna. Al 5’ la Lavagnese risponde con una discesa di Oneto che salta Angesina e poi scaglia il tiro: la palla colpisce la base del palo alla sinistra di Bertoglio e poi si allontana dall’area. Al 6’ Papini innesca Scienza che scarica il tiro. caruso si salva in corner. Un ispirato Scienza al 13’ prova il tiro improvviso da appena fuori area, ma la palla finisce oltre la linea di fondo. Al 16’ calcio di punizione per la Lavagnese. Sulla palla Avellino che tocca per Basso che stoppa per Purro: il suo tiro è potente e trova un varco appena dopo l’ultimo uomo nella barriera stresiana, infilandosi in rete alle spalle di Bertoglio. 1-0.  Due minuti dopo da calcio piazzato ci prova Scienza, che però trova pronto Caruso alla parata. Al 20’ Scienza serve Armato che in stacco prova la girata di testa, ma la palla è fuori. Al 28’ dalla distanza parte il tiro di Simone Basso che però viene deviato in corner. Al 31’ Gilio serve Scienza che si sistema il pallone e scaglia il tiro che, però, si infrange sulla traversa. Al 32’ Armato dalla destra prova il tiro, ma la palla si impenna. Al 33’ ci prova Gnecchi che riceve sulla trequarti e scaglia il tiro, la palla finisce oltre i pali. Poco dopo sempre Gnecchi mette in mezzo, è provvidenziale Tuveri nell’allontanare la sfera in scivolata. Al 36’ la Lavagnese ripropone lo schema su punizione che era stato fautore del vantaggio e, solo il palo salva la porta di Bertoglio perché Purro aveva scagliato il tiro potente e imprendibile. Al 39’ Agnesina serve Tuveri che poi crossa al centro per lo stacco di Armato, ma Avellino allontana. Al 48’ Tuveri dalla destra scocca il tiro cross che trova il volo di Caruso che con il braccio manda in corner.

La ripresa inizia con un cambio per lo Stresa. Feccia, entrato al posto di Gitteh, si posiziona a destra in difesa mentre Tuveri viene avanzato a centrocampo, in mancina. Al 4’ Oneto si libera della marcatura e prova la conclusione dalla distanza. Il tiro è potente ma finisce fuori. Al 12’ Battistello lascia il campo a capitan Frascoia, partito dalla panchina a causa di una settimana complicata dall’influenza. Al 13’ calcio di punizione per i padroni di casa che scelgono S. Basso per la battuta a scavalcare la barriera, ma Agnesian anticipa lo stacco di Oneto e allontana.  Al 17’ Tuveri si invola sulla sinistra, entra in area e prova il tiro. La palla viene allontanata in corner. Dalla bandierina Scienza cerca Armato, ma l’area è colma di maglie bianconere e la palla viene allontanata. Al 19’ Bratto è impeccabile su Oneto: letteralmente gli sradica la palla dai piedi, impedendo il proseguo dell’azione nell’area dei Blues. Al 22’ Alluci dà forfait in preda ai crampi. Al suo posto entra Bacigalupo. Al 26’ Diaw entra al posto di Vanzan. Al 29’ cambio in casa Lavagnese, entra Romanengo al posto di El Khayari. Al 30’ tiro di Casagrande dalla distanza, Bertoglio in due tempi blocca. Al 33’ Bertoglio è prodigioso in volo sul cross di Purro. Al 34’ entra Hado per Gilio e al 36’ proprio lui prova ad appoggiare per Diaw a centro area, ma il tiro è parato da Caruso. Al 37’ Scienza da appena fuori area calcia potente ma alto. Al 40’ gol annullato a Oneto per fuorigioco. Sono cinque i minuti di recupero e nel primo Tuveri dal fuori passa a Diaw che poi scarica per Armato che tira, ma Caruso c’è e manda in corner. Al 47’ ci prova Tuveri dalla distanza, la palla va fuori. Dal rinvio Purro cavalca la fascia e arriva sul fondo, cross per Gnecchi che insacca il 2-0.

 

 

LAVAGNESE: Caruso, Casagrande, Purro, Avellino, Alluci(22’st Bacigalupo), Queirolo, S.Basso(32’st Ranieri), Gnecchi, Oneto, Bonaventura, El Khayari(29’st Romanengo). A disp.: Nassano, Picasso, Ferrante, Vinasi, Botteghin, G.Basso. All.: Tabbiani

STRESA SPORTIVA: Bertoglio, Tuveri, Gilio(34’st Hado), Vanzan(26’st Diaw), Bratto, Agnesina, Gitteh(1’st Feccia), Battistello(12’st Frascoia), Armato, Scienza, Papini(42’st Telesca). A disp.: Barantani, Martino, Rampi, Scibetta. All.: Colombo

DIRETTORE DI GARA: Niccolò Turrini (Firenze)

ASSISTENTI: Simone Asciamprener Rainieri  e Riccardo Marra (Milano)

RETI: 16’pt Purro, 47’st Gnecchi

AMMONITI: Feccia, Queirolo, Hado, Bonaventura

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2019

Template by Joomla 2.5 Templates