Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

SERIE D: STRESA - SAVONA 1 - 2

Il Savona vince 2-1 una partita intensa. Bernabino al 41'st si vede parare il rigore da Bellussi. Tuveri migliore in campo dei Blues. Le reti: 19'pt Virdis, 36'pt aut. Bratto, 7'st Bernabino.

Lo stadio Forlano ospita la 4^ giornata di andata del campionato di serie D. Avversario dello Stresa il blasonato Savona, una delle formazioni in lizza per le parti alte della classifica. Le due formazioni sono schierate in modo speculare, con un 4-2-3-1 del quale ora vi elenchiamo gli interpreti. Il Savona affida i propri pali a Bellussi. In difesa Corbier, Venneri, Garbini e Cambiaso. A centrocampo Fenati e Miele alle spalle della linea dei trequartisti formata da Tognoni, Muzzi e Bacigalupo. Virdis, attaccante esperto, conclude lo schieramento.

Lo Stresa risponde con Barantani tra i pali. In difesa dà forfait Agnesina, colpito da una forma influenzale e presente e disponibile in panchina. La linea è dunque composta da Tuveri, Bratto, Rosato (all’esordio con la maglia Blues) e Gallo.  A centrocampo capitan Frascoia e Vanzan. Davanti a loro gravitano Dervishi, Scienza e Armato alle spalle di Bernabino.

La partita entra subito nel vivo, le due squadre giocano a testa alta e al 4’ Virdis prova il diagonale dalla sinistra che si esaurisce di un nulla oltre il palo lontano di Barantani. Al 7’ ancora Savona con Bacigalupo che però manda fuori. Al 9’ lo Stresa ci prova con Dervishi il cui tiro, centrale, è parato da Bellussi. Al 19’ arriva il vantaggio del Savona. L’azione parte da un’offensiva Blues che però si interrompe per un contrasto, non sanzionato, su Bernabino. La palla arriva a Vanzan che in scivolata prova ad allontanare, ma involontariamente il suo tocco diventa l’assist perfetto per Virdis che si invola in porta battendo, in uscita, Barantani. 0-1. Al 28’ Scienza pennella un calcio di punizione per il colpo di testa di Rosato che di un nulla non trova la porta. Al 30’ Armato libera Bernabino di tacco, ma l’intervento di Corbier lo manda al tappeto. Frascoia batte il calcio di punizione in area, ma la palla sbatte sulla difesa e viene allontanata. Al 31’ Tuveri è poderoso nella chiusura difensiva in tackle scivolato su Bacigalupo che in velocità stava cercando la via della porta. Al 36’ il Savona raddoppia: Tognoni scocca il cross dalla destra e Bratto non sente Barantani in uscita e tocca appena, quel tanto che basta per mettere la palla nella propria rete. 0-2.

Nessun cambio nella ripresa, Bacigalupo va al tiro che Barantani respinge coi pugni, la palla arriva poi a Fenati che prova il tiro, altissimo. Al 5’ Frascoia lancia in fascia Tuveri che prova il cross per  Armato che prova il tiro, ma Bellussi para sul primo palo.  Al 7’ Scienza innesca Bernabino che dalla grande distanza arpiona il pallone e libera il destro: un tiro imprendibile per Bellussi che in volo può solo vedere il pallone che si insacca in prossimità dell’incrocio dei pali. 1-2. Al 10’ Virdis batte un calcio di punizione a girare dietro la barriera, ma la palla si impenna. Al 12’ Fenati sbaglia la misura della respinta e la palla rimane pericolosamente in area piccola. Bellussi però è in anticipo sull’accorrente Armato. Al 15’ punizione di Frascoia per lo Stresa, ma la palla viene messa in corner. Al 16’ Tuveri è ancora una volta imperioso su Muzzi lanciato a rete. L’attaccante del Savona si trova da solo contro Barantani in uscita, scaglia il tiro ma Tuveri si immola e respinge in prossimità della linea di porta. Al 23’ Dervishi prova il tiro, ma la palla è respinta dalla difesa in corner. Dalla bandierina Scienza, che però non riesce ad alzare il pallone. La palla gravita in area nella zona di Armato che però in controtempo non aggancia. Al 24’ Gilio subentra a Scienza e conquista la 100 presenza in serie D. Al 31 ’ Tuveri lancia Gilio che prova al volo,ma la palla esce. Al 33’st doppio cambio per lo Stresa. Entrano Berti ed Agnesina al posto di Gallo e Rosato. Al 35’ Scibetta rileva Dervishi. Al 37’ annullato gol a Bernabino servito da Armato che di testa aveva confezionato una sponda vincente. Qualche dubbio sulla posizione di offside, ma la decisione del direttore di gara strozza in gola l’urlo di gioia dei Blues. Al 39’ Tognoni scaglia il diagonale che Barantani in tuffo riesce a mettere in corner. Al 41’ Severi stende Berti in area. Calcio di rigore che batterà Bernabino. Dal dischetto, il tiro è potente ma Bellussi intercetta e manda in corner. Secondo rigore parato in due giornate per i Blues. Dalla panchina viene espulso Biscuola. Finale convulso, lo Stresa prova a sfruttare ogni pallone per provare ad agguantare il pareggio. Al 52’ corner di Agnesina , tutti in area, calcia Barantani altissimo.

STRESA SPORTIVA: Barantani, Tuveri, Gallo (33’st Berti), Frascoia, Bratto, Rosato (33’st Agnesina), Dervishi (35’st Scibetta), Vanzan, Armato, Scienza (24’st Gilio), Bernabino.

A disposizione.: Boari, Telesca, Milanese,  Brugnera, Eliseo.

Allenatore: Sergio Galeazzi

SAVONA: Bellussi, Corbier (24’st Severi), Cambiaso, Venneri, Fenati, Garbini, Tognoni, Miele, Bacigalupo, Muzzi (16’st Vittiglio), Virdis( 49’st Bartolini).

A disposizione: Berruti, Guarco, Dell’Amico, Aretuso, Boilini, Galli.

Allenatore: Alessandro Grandoni

DIRETTORE DI GARA: Daniele Giuseppe Cannata di Faenza

ASSISTENTI DI LINEA: Luca Noè Marseglia e Luca Bernasso di Milano

RETI: 19’pt Virdis, 36’pt autorete Bratto, 7’st Bernabino

AMMONITI: Scienza, Miele, Rosato, Bratto, Gallo, Frascoia, Bernabino, Garbini, Cambiaso

ESPULSI: Biscuola, Grandoni

 

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2018

Template by Joomla 2.5 Templates