Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

ECCELLENZA: LG TRINO - STRESA 1-1

Finisce 1-1 la gara tra Trino e Stresa. I gol nella ripresa al 9' Scienza e al 21' De Lorentiis.

Lo  stadio “Picco” di Trino si popola lentamente, fino a raggiungere un colpo d’occhio che, in queste categorie, è invidiabile. A bordo campo si staglia, tra gli altri, uno striscione: “Ciao Avvocato”. Non è necessario soffermarsi con altre parole sull’emozione che ognuno dei dirigenti di casa lascia trapelare al suo ricordo. L’emozione continua sul campo e sugli spalti, dove gli Ultras del Trino non smettono un solo attimo di sostenere i ragazzi in campo con i loro cori. Uno di questi, prima del fischio d’inizio, è dedicato anche all’ex di turno, quell’Amos Agnesina raccontato con nostalgia da chi l’ha vissuto in terra vercellese.

Ma passiamo al campo. Cretaz affida i pali a Pomat. In difesa Bonel, Canino, Fiore e Lo Pape. A centrocampo capitan Lopes è supportato sulla destra dall’indomito Montari e in mancina da Bertola. Il tridente a cui si affida il Trino è composto da Esposito, Dayne e De Lorentiis. Risponde lo Stresa con Barantani tra i pali, Finetti e Telesca sono i terzini che affiancano la coppia centrale Riccio e Agnesina.  A centrocampo rientra Frascoia, con lui Scienza e Gilio a cercare di arginare il gioco avversario. Bernabino opera da trequartista alle spalle di Brugnera e Faraci. I primi minuti di gioco appaiono di puro studio e le due formazioni si presentano ben poche volte a t su assist di entrare di violare i pali avversi. La prima azione costruita dallo Stresa viene finalizzata da capitan Faraci su assist di Brugnera, la palla rotola in rete ma l’azione è interrotta per posizione di fuorigioco. Al 18’ il primo cambio della gara: Cretaz sostituisce Lo Pape che un minuto prima era stato anche ammonito. Al suo posto entra Ajaraam. L’assetto del Trino cambia leggermente perché Bertola arretra in difesa lasciando la fascia del centrocampo al neo entrato. Al 26’ il Trino batte con Esposito un calcio di punizione che Riccio manda in corner. Al 29’ Frascoia serve Bernabino che stoppa e tira una bordata, ma Pomat  para in volo. Dalla rimessa del portiere Dayne si trova in area palla al piede, ma tentenna quell’attimo che basta alla difesa dello Stresa per mandare la palla in corner. Al 33’ Barantani anticipa con una mano l’arrembante De Lorentiis che rimane spiazzato dal gesto dell’avversario. Al 34’ bello schema dal corner per lo Stresa. Scienza dalla bandierina cerca e trova Frascoia che batte al volo, costringendo ancora una volta Pomat alla parata in volo. Al 35’ lo stadio diventa silenzioso: calcio di punizione per lo Stresa affidato ai piedi di Agnesina. La battuta però è direttamente allontanata dalla barriera.  Al 38’ De Lorentiis va al tiro, ma trova la respinta di Barantani. In area Blues l’attaccante viene atterrato. Qualche dubbio sulla regolarità, ma il direttore di gara gli fa cenno di rialzarsi.

Nella ripresa lo Stresa va all’attacco dei pali con il tiro dalla distanza di Faraci che però trova sulla sua strada l’ottima parata di Pomat. All’8’ Esposito da lontano prova la gran botta, la palla però si impenna. Al 9’ lo Stresa trova il go ldel vantaggio. Brugnera serve impeccabilmente Scienza che con un tocco da manuale mette il pallone tra palo e portiere. Al 12’ il Trino avanza ancora con Esposito che prova ancora da fuori, trovando un pertugio per scagliare la sfera che, Barantani in volo, manda in corner. Al 13’ Cretaz sostituisce Ajaraam con Bonura, classe 2001 che ben si propone in mischia. Al 21’ Esposito si fa beffa di Telesca al limite sinistro dell’area, si porta il pallone sul piede e scaglia il cross su l quale si avventa De Lorentiis che di testa mette in rete per l’1-1.  Il Trino forte del pareggio al 26’ si invola con Bertola fino al tiro che scheggia il palo, con Barantani che tira un sospiro di sollievo. Alla mezz’ora sono i crampi ad entrare in scena. Prima Riccio e poi Bonel allertano i mister in panchina, ma poi rimangono in campo. Al 37’ lo Stresa ci prova con Brugnera che da posizione defilata rispetto ai pali di Pomat scaglia il tiro. Il portiere del Trino risponde in modo eccellente. Al 40’ la partita si ferma: Scienza rimane a terra per crampi e chiede il cambio. Mentre cerca di raggiungere la linea di bordo campo in preda ai crampi, l’arbitro ritiene che il giocatore stia volutamente attardando l’uscita e lo ammonisce per la seconda volta. Stresa in inferiorità numerica. Galeazzi, che stava già cambiando Scienza con Laratta, cambia e inserisce Lionello per Bernabino. Al 48’ Barantani rimane a terra e deve entrare il massaggiatore. Finale teso a Trino, ma esordio per Salviato che al 50’ rileva Finetti, per il suo battesimo in categoria con la maglia Blues. Al 53’ De Lorentiis ha l’occasione del gol vittoria, ma tira inspiegabilmente a lato. Dopo 9 minuti di recupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia.

IL TABELLINO

LG TRINO: Pomat, Bonel,Lo Pape(18’pt Ajaraam, 13’st Bonura), Lopes( 45’st Capelli), Fiore, Canino, Esposito, Montari, De Lorentiis, Dayne, Bertola. A disp.: Caggiano, Cappadona, Bellinghieri, Soster. All.: Cretaz

SSD STRESA SPORTIVA: Barantani, Finetti(50’st Salviato), Telesca, Frascoia, Riccio, Agnesina, Brugnera, Gilio, Faraci, Scienza, Bernabino(44’st Lionello). A disp.: Bertolio,  Contalbrigo, Laratta, Tuveri, Tasin. All.: Galeazzi

DIRETTORE DI GARA: Vittorio Emanuele Teghille (Collegno)

ASSISTENTI: Marco Puzzangara e Edoardo Dametto (Ivrea)

AMMONITI: Lo Pape,Lionello

ESPULSI: Scienza

RETI: 9’st Scienza, 21’st De Lorentiis

elvezia
Bionda Legnami

Copyright © Stresa Sportiva 2018

Template by Joomla 2.5 Templates