Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

ASPETTANDO LA BIELLESE -STRESA

Seconda trasferta consecutiva per la squadra di Sergio Galeazzi che va a fare visita ai bianconeri de La Biellese.

La formazione borromaica cercherà di interrompere il momento negativo che ha contraddistinto l'ultimo mese in cui ha conquistato soltanto un punto in 4 partite e nelle ultime due ha rimediato altrettante sconfitte. L'avversario che attende la visita di Agnesina e compagni non è dei più agevoli, in quanto si tratta della Biellese, una delle pretendenti alla vittoria finale. I bianconeri stanno viaggiando a corrente alternata, avendo ottenuto 9 punti nei primi 450 minuti, perdendo nel turno inaugurale a Pavarolo e domenica scorsa ad Alice Castello. Soltanto a Borgovercelli hanno ottenuto i tre punti esterni, mentre al "Pozzo Lamarmora" hanno liquidato Lucento e Verbania con il medesimo punteggio, 3-0. L'estate scorsa c'è stato il cambio al vertice della società con l'avvento del cinquantottenne Vittorio Bellosta, che torna nel calcio che conta dopo alcuni di pausa che hanno fatto seguito alle brillanti stagioni al timone dell'Omegna. Il tecnico è rimasto per il terzo anno Andrea Roano.Sono stati confermati i portieri Edoardo Goio (1993) e Francesco Biolcati (1999), il difensore Alessandro Sella (1998), i centrocampisti Pietro Botto Poala (1997), Alberto Canton (1997), Michael Corio (1987), Tommaso Samarotto (1999), Stefano Vanoli (1995), gli attaccanti Edoardo Artiglia (1999), Andrea Latta Jack (1993), già autori di tre gol ciascuno. La campagna acquisti è stata di tutto rispetto con gli arrivi in difesa dal Borgaro i Davide Cristino (1998), Mirko Ferrarese (1989) e dalla Juve Domo di Martino Cremonte (1992), a centrocampo di Nicolò Munari, trentaduenne dall'Ivrea Banchetta, ma con esperienza anche a Borgaro, da dove inoltre proviene il bomber d'annata (1979) Marco Pierobon, tassello importante in attacco come Daniele Scavetta (1992) arrivato dal Borgomanero. Tanti nomi importanti in una squadra che vuole tornare a recitare un ruolo di primo piano e che che è anche qualificata al secondo turno di Coppa Italia dopo avere eliminato Pont Donnaz e Aygreville e mercoledì 18 ottobre ospiterà li cuneesi della Pro Dronero. Domenica troverà uno Stresa desideroso di tornare a fare punti, anche se sarà privo per l'ultima domenica del bomber Franco Faraci.

Bionda Legnami

Copyright © Stresa Sportiva 2017

Template by Joomla 2.5 Templates