Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

ASPETTANDO VERBANIA - STRESA

Domenica 24 aprile alle ore 15, allo stadio "Carlo Pedroli" di Verbania andrà in scena il derby del lago Maggiore fra i biancocerchiati di Alessandro Oliva e i Blues di Giorgio Rotolo.

Lo Stresa si prepara alla seconda trasferta consecutiva. Dopo avere subìto alla vigilia di Pasqua sul campo dell'Oleggio la prima sconfitta esterna, cerca nel capoluogo di provincia i punti che gli mancano per conquistare la vittoria del campionato. Di fronte ci sarà la compagine biancocerchiata, in serie utile da 3 giornate, in cui ha conquistato due importanti vittorie di misura, a Valdengo il 3 aprile e a Borgomanero sabato scorso, inframezzate dal pareggio casalingo contro l'Oleggio. Dall'arrivo in panchina il 21 febbraio del tecnico domese Alessandro Oliva, che a Stresa ha giocato a fine anni '90, in 8 partite ha conquistato 13 punti, vincendo al debutto contro La Pianese, pareggiando gli scontri diretti contro Alicese, Borgovercelli e Dufour. Ha perso solamente il 27 marzo davanti al proprio pubblico contro il Trino e per il momento a quattro turni dalla fine, ma con ancora il turno di riposo da effettuare, vede il team del presidente Giancarlo Pizzardi al di sopra della zona play out. Dopo la partita di andata disputata al "Forlano" il 28 novembre e decisa dai gol di Zenga e Scibetta, i verbanesi che avevano in panchina Luca Porcu occupavano la dodicesima posizione con 15 punti, poi hanno battuto 2-1 il Baveno, riposato il 12 dicembre e perso in casa 1-0 contro il Settimo nell'ultimo turno del 2021. Il ritorno lo hanno iniziato pareggiando 1-1 con la Pro Eureka, 2-2 in Valle D'Aosta con l'Aygreville, poi le tre sconfitte consecutive, a Borgaro, in casa contro il Venaria e a Biella hanno decretato la decisione del cambio della guida tecnica. E' atteso al rientro dopo il turno di squalifica Demetrio Lipari che a Stresa ha giocato dal 2013 a novembre 2015, mentre stavolta sono stati fermati dal giudice sportivo il centrocampista siciliano Claudio Lamia e l'attaccante ventunenne Matteo Cerutti. Nello Stresa che potrà ripresentare mister Giorgio Rotolo in panchina da valutare le condizioni fisiche di Moia e Negretti, sarà assente per squalifica Samuele Salice che con i biancocerchiati ha giocato nel 2017/18. Domenica per la squadra del team manager Claudio Giavani che con 26 reti segnate ha il terzo peggiore attacco del girone, sarà anche l'ultima partita davanti ai propri tifosi e prima del fischio d'inizio verranno premiati alcuni dei protagonisti dei 7 storici campionati in serie C della società biancocerchiata dal 1966 al 1973. Alcuni di essi hanno poi indossato gloriose maglie in serie A, come Egidio Calloni con Milan, Perugia, Verona e Como, Mario Guidetti a Napoli e successivamente anche lui nel capoluogo scaligero, Renzo Nedalini a Foggia e dal 1983 al 1985 a Stresa, contribuendo a due importanti e sofferte salvezze, Adelmo Paris a Bologna, Roberto Salvadori, per 10 anni al Torino, vincendo lo scudetto nel 1976. Dopo questa passerella amarcord, ci sarà solamente spazio per la tanto attesa sfida che dovrebbe richiamare un numeroso pubblico, con la speranza di vivere un memorabile pomeriggio di sport.

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2022

Template by Joomla 2.5 Templates