Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

VINCE IL BORGARO CON UN GOL FANTASMA

Vince il Borgaro la gara di andata di Coppa Italia anche grazie ad una topica dell'arbitro che convalida un gol fantasma al Borgaro al 28'pt (Zunino). Il pareggio dello Stresa arriva al 46'pt con Coulibaly, ma poi nella ripresa Orofino fissa il risultato al 4'st sul 2-1 per il Borgaro.

Allo stadio Forlano, in un freddo mercoledì sera si gioca la semifinale di andata di Coppa Italia, tra Stresa e Borgaro. Anticipata di un’ora per cercare di evitare il picco di freddo, le due squadre vogliono avanzare nella competizione. Per il Borgaro squalificato Cacciatore, che dalla tribuna guida i suoi ragazzi. Il tecnico torinese schiera Finamore tra i pali, Andrea Benassi, Costa, Fontana e Luca Benassi in difesa. A centrocampo Tindo, Fimognari e Gilio mentre in attacco il tridente è composto da Taraschi, Zunino e Sarao.

Mister Rotolo, che non può utilizzare Geno per squalifica, fa esordire dal primo minuto Coulibaly che si schiera da trequartista. Barantani difende i pali, la difesa è composta da Negretti, Salice, Moia e Bellocci. Il centrocampo è guidato come sempre da capitan Frascoia con Scibetta alla destra e Manfoni a sinistra. Come anticipato Coulibaly gioca alle spalle di Zenga e Secci.

La partita entra subito nel vivo e al 9’ Secci prova a far male con un diagonale insidioso che Finamore intercetta. All’11’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Frascoia scheggia l’incrocio dei pali con il destro. Al 12’ Secci ci riprova, ma Finamore ancora una volta gli nega la gioia del gol. Al 17’ Taraschi insidia pericolosamente l’area di Barantani, ma la palla sfila sul fondo. Al 28’ clamoroso al Forlano: Zunino tira, la palla rimbalza sull’esterno della rete, l’arbitro dà il gol. Quindi vantaggio per il Borgaro. Al 30’ Secci si invola in area e viene atterrato da un difensore. Dal dischetto va lo stesso Secci che però trova sulla sua strada Finamore in serata di grazia. E ancora il portiere del Borgaro è protagonista al 34’ quando in volo a mani aperte respinge un tiro potente di Manfroni indirizzato sotto la traversa. Ma al 46' Coulibaly viene servito da Manfroni e trova il tiro vincente con la palla che si infila alle spalle di Finamore per il pareggio 1-1.

Subito tre cambi nella ripresa. Lo Stresa inserisce Mastromarino per Scibetta e Cattaneo per Moia. Nel Borgaro Orofino prende il posto di Taraschi. Al 4’ il Borgaro torna in vantaggio con l’ottimo tiro di Orofino, che approfitta dell'errore di Negretti e in diagonale batte Barantani. 1-2. Al 6’ Stresa in avanti, Mastromarino colpisce la base del palo, sulla respinta tira Zenga e Finamore respinge. Ottima la gara dell’estremo difensore del Borgaro, vero protagonista della partita. All’8’ fa il suo ingresso in campo Bonura che prende il posto di Coulibaly. Al 9’ palla a Zenga che serve in orizzontale Secci che poi trova Manfroni, ma ancora una volta Finamore si oppone deciso sul tiro dei Blues. Al 10’ ancora Orofino al tiro, ma Barantani blocca in presa bassa. Al 15’ Barantani con una sola mano neutralizza in corsa Orofino, strappandogli la palla dal piede. Al 17’ dal corner arriva la palla a Bonura che scaglia il tiro, la palla è anche deviata, ma Finamore para. Al 26’ corner per il Borgaro con Sarao sulla bandierina, battuta tesa, Zenga allontana. Gli animi si scaldano, complice un arbitraggio non proprio impeccabile. Al 30’ viene espulso Tondini dalla panchina, evidentemente per qualche commento non proprio consono nei confronti del direttore di gara. Al 32’ entra Mancuso per Zenga. Al 35’ viene annullato per gioco falloso un gol a Mastromarino. Al 36’st cambio per il Borgaro, esce Zunino ed entra Leccese. Al 38’ Mancuso va al tiro ma Manfroni respinge involontariamente con il corpo. Al 43’ assist di Mancuso per Bonura che tira, ma Finamore para. Finisce dopo quasi cinque minuti di recupero con la vittoria del Borgaro. Si gioca tutto nel ritorno che si disputerà sul campo del Venaria.

 

STRESA SPORTIVA: Barantani, Negretti, Bellocci, Frascoia, Salice, Moia (1’st Cattaneo), Secci, Manfroni, Zenga (32’st Mancuso), Coulibaly (8’st Bonura), Scibetta (1’st Mastromarino).

A disposizione: Borella, Bruno, Tondini, Pinton. Allenatore: Giorgio Rotolo

BORGARO NOBIS: Finamore, Andrea Benassi (18’st Gerardi), Luca Benassi, Fimognari, Costa, Fontana, Sarao (40’st Zullo), Tindo, Taraschi (1'st Orofino), Zunino(36’st Leccese), Gilio.

A disposizione: Aseglio Gianinet, Montesanto, Alterio, Montenegro, Vaccaro, 

Allenatore: Giuseppe Cacciatore (in panchina Vincenzo Pastore)

 

DIRETTORE DI GARA: Hamza El Amil di Nichelino

ASSISTENTI: Marzio Giaveno di Pinerolo e Paolo Fumagallo di Novara

RETI: 28’pt Zunino, 46’pt Coulibaly, 4’st Orofino

AMMONITI: Negretti, Gilio, Mastromarino

ESPULSI: Tondini (dalla panchina)

 

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2022

Template by Joomla 2.5 Templates