Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

FRASCOIA RAGGIUNGE QUOTA 100 E LO STRESA VINCE 3-0

Lo Stresa festeggia con una vittoria le 100 presenze in maglia Blues del capitano,Mattia Frascoia. Una vittoria ottenuta grazie ai gol di Bonura al 23’pt, Mancuso al 44’pt e Secci al 4’st.

 

 

Durante il riscaldamento si fa male Bellocci, così al suo posto in distinta viene scritto il nome di Scibetta. Rotolo dunque affida i pali a Barantani, in difesa ci sono Negretti, Salice Moia e Scibetta. A  centrocampo Geno, Frascoia, che oggi raggiunge le 100 presenze con i Blues, e Manfroni. Bonura come sempre agisce alle spalle di Mancuso e Secci. I padroni di casa si schierano con un 4-3-3 con Mastrorillo tra i pali, Sella, Muzzolon, Menga, Modena in difesa, a centrocampo Bernaudo, Beretta e Grosso. In avanti il tridente composto da Tampellini, Bertani e Roncarolo.

 

La partita entra subito nel vivo. Al 3’ per un nulla Mancuso non riesce a deviare in porta il cross di Secci, al 4’ Geno va al tiro, ma Mastrorillo esce a mani aperte sul primo palo, mandando la sfera in corner. Al 5’ la Fulgor ci prova con Roncarolo, il suo tiro è diretto sotto la traversa, ma Barantani con la mano letteralmente butta in corner. Dalla bandierina Bernaudo crossa al centro per Modena che però non trova i pali. Al 12’ Scibetta scambia con il suo capitano, Frascoia che poi lancia Bonura che prova il tiro, ma la palla finisce oltre la riga di fondo. Al 14’ Moia lancia lungo per Secci, che in corsa prova ad agguantare la sfera in area, Muzzolon riesce a sventare il pericolo ma rimane a terra e poco dopo(17’pt) verrà sostituito da Bocca. Al 19’ Barantani esce dai pali e ci prova l’esperto Bertani con un diagonale che finisce pèoco a lato. Al 23’ lo Stresa trova il gol con Bonura che riceve palla, si fa largo tra i difensori avversari e poi scaglia il tiro che si infila nella rete di Mastrorillo.  0-1. Al 25’ ancora Bonura, quest volta riceve palla da Frascoia da calcio piazzato e prova il tiro: Mastrorillo di ce di no e para in sicurezza.  Al 26’ Roncarolo strappa applausi con una discesa sulla fascia sinistra che lascia di stucco la difesa dei Blues, il suo cross arriva a Grosso che prova il tiro, ma la palla esce. Al 28’ rimane a terra anche Beretta, al suo posto Iannacone. Al 38’ bello schema su calcio piazzato con Frascoia che prima tocca per Manfroni e poi va al tiro. Mastrorillo manda in corner. Al 44’ arriva il raddoppio dello Stresa. Mancuso arpiona letteralmente la sfera mentre si gira in area, mandando fuori tempo la difesa di casa: non deve far altro che mettere la palla sul suo piede preferito e calciare a rete, battendo Mastrorillo.

 

Nella ripresa le squadre rientrano senza ulteriori cambi. Al 4’ Frascoia innesca Secci che scaglia il tiro che sbatte sul palo ed entra in rete per il gol del 3-0 Blues. Al 5’ mister Peritore effettua un doppio cambio. Fuori Bernaudo e Grosso, al loro posto Torta e Geraci. Al 12’ ancora Secci lanciato davanti alla porta, il tiro è vincente, ma si alza la bandierina del fuorigioco e la gioia viene così vanificata dal fischio dell’arbitro. Al 14’ Mancuso colpisce di testa da posizione centrale, colpo secco, ma Mastrorillo è pronto alla parata. Al 16’ Vanoli prende il posto di Tampellini, appena prima che causa un fallosu Scibetta davanti alla panchina dei Blues faccia propendere il direttore di gara per l’espulsione di Biscuola, dirigente accompagnatore e l’ammonizione di Bertani, che intima al dirigente accompagnatore dei Blues di stare seduto in panchina. Ma torniamo al campo e al calcio giocato sul rettangolo verde. Al 32’ Salice lascia il campo zoppicante, al suo posto Giani. Al 34’ Bocca e Mancuso si scontrano, botta alla testa per entrambi e il direttore di gara fa entrare dalla panchina i rispettivi massaggiatori. Al 35’ Rotolo cambia, entra Anchisi per Mancuso. Al 37’ entra Mastromarino per Geno. Al 39’ calcio di punizione affidato a Frascoia che scambia con Bonura, la palla viene intercettata in area da Anchisi, che però era in posizione di fuorigioco. Al 40’ Iannacone prova il diagonale, ma Barantani riesce a deviare con la mano in tuffo. Sul ribaltamento di fronte Bonura in area avversaria prova il tiro, deviato di un nulla dalla difesa prima che Secci potesse coordinare il tiro.  Al 42’ Montani subentra a Bonura.  Al 44’ Negretti crossa al centro dell’area dove Anchisi prova la rovesciata, ma la palla finisce oltre i pali. Al 45’ Frascoia lascia il campo a Famà. Non succede più nulla durante i 4 minuti di recupero. Lo Stresa batte la Fulgor Ronco Valdengo 3-0.

 

FULGOR RONCO VALDENGO: Mastrorillo, Sella, Modena, Beretta(28’pt Iannacone), Muzzolon(17’pt Bocca), Menga, Tampellini(16’st Vanoli), Bernaudo(5’st Torta), Bertani, Roncarolo, Grosso(5’st Geraci). A disp.: Fatarella, Saporito, Velcani,  Cinguino. All.: Pier Luca Peritore

 

ASD STRESA SPORTIVA: Barantani, Negretti, Scibetta, Frascoia(45’st Famà), Salice(32’st Giani), Moia, Secci, Manfroni, Mancuso(35’st Anchisi), Bonura(42’st Montani), Geno(37’st Mastromarino).  A disp.: Borella, Bruno, Feccia, Bellocci. All: Giorgio Rotolo

 

DIRETTORE DI GARA: Lorenzo Spinelli (Cuneo)

 

ASSISTENTI: Paolo Fumagalli e Samuele Flagetonte  (Novara)

 

RETI: 23’pt Bonura, 44’pt Mancuso, 4’st Secci

 

AMMONITI: Menga, Bonura, Scibetta, Bertani, Torta

 

ESPULSI: Biscuola

 

 

 

 

 

 

 

  • Stampa