Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

JUNIORES: STRESA - OMEGNA 2-3

A Fondotoce la Juniores stresiana viene battuta 3-2 dall'Omegna. Nel primo tempo al 30' autorete di Tettamanzi e raddoppio di Zekaj al 43', nella ripresa Marsala al 6', Baya al 31' e Ponti al 33'.

Anche questo pomeriggio la Juniores borromaica esce dal campo con i rimpianti, per non avere portato a termine un risultato positivo. Le ingenuità locali che sono scaturite hanno fatto pendere la bilancia a favore dei cusiani che sono passati in vantaggio alla mezzora grazie ad un'autorete di Tettamanzi, hanno raddoppiato su una punizione di Zekaj prima dell'intervallo. Nella ripresa entra in campo uno Stresa determinato a rimontare e al 6' riapre le sorti del match con una punizione di Marsala devìata dalla barriera e proprio lo stesso centrocampista al 29' deve abbandonare il campo per doppia ammonizione, immediatamente l'Omegna allunga ancora con il neo entrato Baya. Ponti accorcia ancora le distanze due minuti , ma proprio l'esterno di centrocampo si fa espellere al 36' per un brusco intervento su Zekaj e poi Pedroli fallisce negli ultimi minuti l'occasione del pareggio.

PRIMO TEMPO

Mister Gulfo deve fare ancora a meno del portiere Moriggia che sconta l'ultima giornata di squalifica, di L'Altrella, Gulli ed El Makdy. Recupera Salmoraighi a centrocampo, che fa coppia con Marsala, affiancati da Ponti a destra e Marotta a sinistra, alle spalle del tandem di attacco formato da Felici e Pedroli, Frigerio è a difesa dei pali, mentre la linea difensiva è formata dai terzini Ferrari e Tettamanzi e dai centrali Donderi e capitan Travaini. L'Omegna risponde con Kwabena, portiere dalle lunghe leve e non ancora sedicenne, Testori, capitan Vanola, Spriano e Jouhari Lebrari in terza linea, Ottina, Zekaj e Lauria in mediana, Rossetti e Lomazzi alle spalle di Bouchouit. Proprio l'estroso numero 10 dopo 3 minuti vince un rimpallo a discapito di Travaini e prova il pallonetto, ma sfera lontano dalla porta. Al 5' cross da destra di Testori e Lauria spedisce fuori. Al 6' stesso esito per la conclusione da fuori area di Bouchouit. Al 6' Ferrari evita seri pericoli anticipando in angolo Lomazzi. Al 10' lunga punizione di Bouchoit e Tettamanzi salva in corner. Al 14' rasoterra da 30 metri di Ottina e para Frigerio. Al 18' inspiegabile cartellino giallo che ha subito un'entrata scomposta da Ottina. Al 27' lunga punizione di Zekaj e Frigerio intercetta. Al 29' da sinistra Marotta per Ferrari che converge verso destra per Ponti, il numero 9 entra in area, ma da posizione favorevole, calcia troppo alto. Gol sbagliato, gol subito. Sul ribaltamento di fronte, un innocuo disimpegno da effettuare da parte di Tettamanzi diventa un incredibile pallonetto all'indietro, con Frigerio fuori dai pali che deve raccogliere il pallone nella propria porta, 0-1. Al 34' ammonizione per Lomazzi che commette fallo su Travaini. Al 35' lunga punizione di Frigerio, sponda di spalla di Felici, poi calcia Pedroli, ma palla in fallo laterale. Al 36' Ferrari salva in corner l'incursione di Bouchouit. Dalla bandierina Rossetti e Ponti in extremis appoggia per Frigerio. Al 38' lunga punizione di Bouchouit ancora alta. Al 41' Travaini viene anticipato dal dinamico attaccante rossonero che in posizione di precario equilibrio sfiora il palo. Al 43' l'Omegna raddoppia con una punizione battuta in modo repentino, mentre gli stresiani non chiedevano la distanza e il tiro di Zekaj si impenna sulla schiena di Salmoiraghi e scavalca anche Frigerio, 0-2. Viene poi ammonito il tecnico Gulfo per proteste e prima del riposo, giallo anche per un fallo di Donderi.

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia con Mantoan al posto di Spriano nella squadra di Davide Martinelli. Lo Stresa parte sull'acceleratore e al 2' cross da destra di Ferrari per Pedroli che trova il portiere avversario che lo anticipa, prima che riesca a calciare davanti alla porta. Al 4' Felici lungo per Marotta e Kwabena esce a terra sui piedi del numero 6. Passano altri due minuti e lo Stresa accorcia le distanze: punizione dai 20 metri di Marsala, tocco di un giocatore in barriera che spiazza il portiere, che vede il pallone infilarsi alla propria sinistra: 1-2. Dopo un'ammonizione per Bouchouit, al 10' si invola a sinistra Rossetti che vince 2 rimpalli e tira, ma sfera troppo lunga e distante dalla porta dei Blues. Al 12' viene ammonito Salmoiraghi per un fallo tattico a centrocampo. Al 13' punizione di Bouchouit e Frigerio alza sopra la traversa. Al 14' Felici per Pedroli e il portiere di coscia mette in angolo. Dalla bandierina va lo stesso numero 11, a rientrare verso il number one ospite che salva con una respinta d'istinto. Pochi secondi dopo nell'Omegna Mezzadonna sostituisce Lomazzi. Al 18' Ferrari crossa verso la porta, ma trova Testori appostato sul palo che ribatte. Al 20' proteste cusiane per un gol annullato a Jaouhari Lebrari, colpevole secondo il direttore di gara di avere ostacolato Frigerio in uscita sul cross. Al 24' Frigerio è prodigioso a mettere in angolo il tiro di Rossetti e poi si supera sul colpo di testa di Jaouhari Labrari, su corner sempre di Rossetti. Viene ammonito anche l'allenatore dell'Omegna e al 29' Marsala riceve la seconda sanzione disciplinare che costringe la propria squadra in inferiorità numerica e subito dopo è colpita per la terza volta: Baya entra al posto di Lauria e proprio il numero 13 viene messo in condizione di freddare Frigerio in uscita, 1-3. Il direttore di gara sente un'espressione blasfema dalla panchina rossonera, il dirigente accompagnatore Alessi si assume la responsabilità e deve uscire. Lo Stresa seppure in 10 tiene ancora in bilico il risultato: al 33' lungo traversone di Donderi per Ponti, entra in area da destra e il suo chirurgico diagonale, vale il 2-3. Al 34' Frigerio ha un controllo impreciso della palla che gli scivola all'indietro e colpisce il palo. Al 36' Ponti entra in modo scomposto su Zekaj e l'arbitro estrae il cartellino rosso. Il centrocampista ospite deve abbandonare il terreno di gioco e lo rileva Cerutti. Al 42' Pedroli è tutto solo davanti al portiere, ma controlla male e colpisce male, fallendo il gol. Vengono concessi 5 minuti di recupero che poi per ulteriori interruzioni diventano 8, ma i borromaici non riescono ad agguantare il pareggio.

ASD STRESA SPORTIVA: Frigerio, Ferrari, Tettamanzi, Travaini (Cap.), F. Donderi, Marotta, Salmoiraghi (49'st Carenzi), Marsala, Ponti, Felici, Pedroli.

A disposizione: 14 M. Donderi, 15 Alberici. Allenatore: Paolo Gulfo

ASD OMEGNA CALCIO 1906: Kwabena, Testori, Spriano (1'st Mantoan), Ottina, Vanola (Cap.), Jaouhari Lebrari, Lauria (30'st Baya), Zekaj (36'st Cerutti), Lomazzi (14'st Mezzadonna), Bouchouit (43'st Barca), Rossetti.

Allenatore: Davide Martinelli

Reti: 30'pt (aut.) Tettamanzi, 43' Zekaj. St: 6' Marsala, 31' Baya, 33' Ponti.

Direttore di gara: Fabio Bellofiore di Novara.

Ammoniti: Lomazzi, Salmoiraghi, l'allenatore Gulfo, Donderi, Bouchouit, l'allenatore Martinelli,  Felici.

Espulsi: 29'st Marsala per doppia ammonizione, 31' il dirigente accompagnatore Alessi, 36'st Ponti per fallo di gioco.

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2020

Template by Joomla 2.5 Templates