Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

ECCELLENZA: ASPETTANDO STRESA - BORGOVERCELLI

 

Nella quinta giornata di andata, al "Forlano" la squadra allenata da Giorgio Rotolo ospita il Borgovercelli.

Il 16 febbraio al “Forlano” si disputò la quinta di ritorno dello scorso campionato e Stresa – Borgovercelli fu l’ultima partita casalinga con il pubblico presente. A distanza di otto mesi, per la quinta di andata si sfideranno proprio le stesse squadre ed i tifosi di entrambe potranno tornare a sostenerle personalmente. I borromaici dopo il brillante avvio con i successi esterni di misura a Oleggio e Verbania in Coppa Italia, che hanno consentito di accedere al doppio confronto nei quarti di finale contro l’Asti, le convincenti vittorie contro Fulgor Valdengo e La Biellese, da due partite non riescono più a segnare e domenica scorsa a Borgaro hanno visto per la prima volta violare la porta di Barantani, che alla fine ha dovuto raccogliere complessivamente tre palloni alle proprie spalle, che sono costati la prima sconfitta in campionato. Di fronte ci sarà il Borgovercelli che dopo l’eclatante 4-2 in Coppa Italia ai danni dell’R. G. Ticino, ha esordito in campionato perdendo 3-1 a Roccapietra contro la Dufour Varallo, poi 0-3 in Coppa contro il Borgomanero, con cui si è rifatto vincendo 1-0 domenica scorsa, conquistando i primi tre punti, dopo avere perso il turno infrasettimanale a Verbania per 2-0, dopo giorno molto difficili, con il proprio impianto di gioco danneggiato dall’esondazione del fiume Sesia, che ha causato il rinvio della sfida del 4 ottobre contro i torinesi de La Pianese e recuperata mercoledì sera. Le triplette di Mascolo per gli ospiti e quella di Rognone per i vercellesi hanno suggellato la contesa. Il centravanti di casa è stato colui che a febbraio pareggiò negli ultimi minuti la rete di Campanaro. Sfuggì così ancora una volta per i Blues la possibilità di imporsi nel proprio stadio, dove ha collezionato altri 2 pareggi, 2-2 contro il Borgopal il 16 maggio 2004 e un pirotecnico 4-4 il 30 settembre 2007, contro la squadra che vinse quel campionato di Promozione e che in via Fiume si è imposta 1-0 il 6 novembre 2016 con un rigore di De Lorentiis e il 10 settembre 2017 con un contropiede finalizzato da Panipucci. Successo 2-0 sul lago, ma a Baveno datato 19 settembre 2004, in un incontro che per gli strascichi disciplinari condizionò pesantemente la prima parte di stagione della squadra inizialmente guidata da Paolo Ottina, che fu poi sostituito da Antonello Foti. Nello stesso stadio dove lo Stresa sarà impegnato nel turno infrasettimanale di mercoledì prossimo, con gol di Tiboni e Cassani si registra l’unico successo da padrona di casa per la formazione da quest’anno allenata da Giorgio Rotolo, uno degli ex di giornata, che ha guidato brillantemente i vercellesi dal 2011 al 2014. Ha ottenutoi una salvezza ai play out contro la Dufour di Lucio Brando il primo anno, terzo posto alle spalle di Borgomanero e Sporting Bellinzago il secondo, battendo 4-0 a domicilio i tigrotti nel secondo turno dei play off, dopo aver superato l’Aygreville nel primo e dovuto arrendersi solamente ai milanesi del San Colombano nella semifinale nazionale. Nel 2013/2014, con la denominazione Osmon Suno, terzo posto con 71 punti, dietro alle corazzate Pro Settimo e ancora il Bellinzago. In quelle formazioni anche giocatori che poi sono poi approdati a Stresa, come Kyeremateng e soprattutto Simonluca Agazzone che prematuramente ci ha lasciato nelle prime ore di ottobre. A loro da questa estate si è aggiunto Edoardo Secci, che dal 2010 al 2017 ha giocato 193 partite in campionato e segnato 43 reti. Tra i protagonisti di quel campionato, anche Gregory Moretto che ha terminato la sua considerevole carriera di portiere per assumere la guida della prima squadra nell'autunno 2018 e dopo una salvezza ai play out la primavera successiva contro il Lucento, un secondo posto fino allo stop del 23 febbraio, si è presentato ai nastri di partenza di questa nuova stagione con un'ossatura di squadra già collaudata e formata dal trentaquattrenne portiere Giorgio Cantele, il suo vice promosso dalla Juniores , Nicolò Chiaverano (2003), dai difensori Stefano Bertolone (1997), Daniele Biano (1985), Alessandro Canino (1989), Kevin Rrucaj (2002), dai centrocampisti Giulio Bertola (1986), Luca Dello Vicario (2001), Giosuè Gallace (1984), Andrea Incontri (1989) e Nicolò Petrillo (1998), dagli attaccanti Manuel Gnemmi (2000), Gesant Gjuni (2001), Federico Petrillo (1998), Andrea Trevisio (2000) e il ventisettenne Andrea Rognone, già 4 gol in queste prime settimane, più i 2 in Coppa Italia che si sommano ai 26 degli ultimi due campionati. Come suo partner nel reparto avanzato è giunto il Gianluigi Russo, 34 anni e 9 gol nel Derthona, l'ultima delle società in cui ha militato nella sua lunga carriera partita dalle giovanili dell'Alessandria e proseguita con le maglie di Castellazzo, Felizzano, Acquanera Comollo Novi, Belluno, Sant'Angelo, Acqui, Casale e Valenzana Mado. Dall'Alicese Orizzonti sono arrivati il difensore Fabio Branca (1989) e il centrocampista Oscar Meo De Filippi (1990), dal Trino è stato acquistato il promettente difensore Gianluca Cicogna, classe 2001, come Alessandro Rossi, centrocampista prelevato dalla Pro Vercelli, dal Vigevano il diciassettenne difensore Alexander Vasil Sirbu. In più ci sono le speranze provenienti dalla Juniores Lorenzo Cerrato, Gabriele Resmi, Lorenzo Tuninetti e Nicolò Verbano, che hanno già avuto la possibilità di fare parte del gruppo della prima squadra.

 



 

 

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2020

Template by Joomla 2.5 Templates