Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

IL BORGARO BATTE LO STRESA CON UN NETTO 3-0

 

Il Borgaro si impone sullo Stresa in una partita in cui i Blues non sono riusciti a trovare le giuste trame di gioco contro un avversario più concreto e deciso. I gol arrivano al 45’pt con Zunino. Poi Tindo al 25’st e Di Vanno al 40’st.

Giornata negativa per lo Stresa che non riesce a trovare il pallino del gioco contro un Borgaro deciso, organizzato ed agonisticamente più padrone del campo. Ci provano, i Blues, ad andare a violare la porta di Novall ma, come sul dirsi, manca sempre un centesimo per fare un'euro. Il gol allo scadere del primo tempo, poi, taglia le gambe agli uomini di Rotolo che nella ripresa appaiono più spaesati che dominanti in campo.

LA CRONACA

In panchina a Borgaro siede Beppe Cacciatore, che ha svestito solo alla fine della scorsa stagione gli scarpini per dedicarsi alla nuova avventura come allenatore.  Il Borgaro si schiera con Novell tra i pali, Pavia, Lamantia, Fontana e Benassi in difesa. A centrocampo Tindo, Bernard e Gerbaudo ale spalle di Zunino, Sarao e Orofino. Lo Stresa privo del Capitano, Mattia Frascoia, uscito con un problema muscolare dalla gara interna di mercoledì contro l’Alicese, si schiera con Barantani tra i pali, Negretti, Salice, Moia e Bellocci nel modulo di difesa. A centrocampo orchestra Manfroni, con Bonura sulla destra e Viganò in mancina. Secci gioca da trequartista alle spalle di Zenga e Salzano.

La partita inizia subito a ritmo altissimo e con grande agonismo. La prima azione importante è per il Borgaro con Benassi che si invola in fascia e poi lascia partire il cross per il colpo di testa di Tindo che sbatte decisamente sulla parte bassa della traversa per poi finire la corsa tra le braccia di Barantani. Al 15’ ancora Borgaro in avanti con un corner battuto pericolosamente in area, Barantani subisce fallo e l’arbitro interrompe l’azione con la palla che era scivolata in rete. Al 23’ Manfroni si scontra con un avversario in volo e rimane a terra. Per fortuna il colpo alla testa non lascia conseguenze. Al 25’ Negretti sulla fascia serve al centro dell’area Zenga che spizza di testa per Viganò che sempre di testa svetta, ma la palla si alza sopra i pali di Novall. Al 32 Secci serve Salzano al centro dell’area, ma l’attaccante scivola al momento di toccare il pallone, allora scarica su Zenga che guadagna il corner. Dalla bandierina Salzano scodella in area dove Salice sbaglia di un nulla. Al 40’ Viganò serve Bonura che prova il tiro, ma Novall para senza problemi. La partita è tesa, e al 45’ il Borgaro trova il gol. Tindo va al cross e Zunino non sbaglia la mira di fronte alla porta di Barantani. 1-0.

Nella ripresa le squadre rientrano senza cambi, lo Stresa attacca la profondità con Secci che in rovesciata cerca l’assist per Zenga, ma la difesa del Borgaro allontana. Al 10’ Tindo crossa per lo stacco di Orofino che gira di testa ma prende in pieno il palo. Poco prima Bellocci era rimasto a terra nello scontro con un avversario e deve abbandonare il campo. Al suo posto entra Scibetta all’11’. Al 12’ Salzano va al tiro, la palla viene depositata in corner e dalla bandierina Manfroni batte al centro del’area dove Salice cerca di andare al tiro, commettendo in ultimo un fallo in attacco con conseguente fischio del direttore di gara. Rotolo inserisce Testori al posto di Salzano e così Bonura avanza di qualche metro. Al 18’ Sarao lascia il campo a Molfetta. Al 24’  Gerbaudo dalla bandierina trova l’elevazione solitaria di Tindo che di testa gira a rete battendo Barantani. 2-0. Al 25’ Cacciatore cambia Zunino con Gilio. Al 31’ Molfetta arriva in zona tiro, ma prima Barantani d’istinto e poi Salice sulla linea impediscono il terzo gol. Ma nulla può lo Stresa al 40’ quando Di Vanno ruba il tempo all’intervento difensivo dei Blues e insinuandosi con la punta del piede sul pallone, lo butta in rete con Barantani a ridosso della linea dell’area. 3-0.

 

BORGARO NOBIS 1965: Pietropaolo Novall, Pavia (45’st Leanza), Benassi, Bernard, Lamantia, Fontana, Zunino (25’st Gilio), Tindo, Sarao (18’Molfetta), Gerbaudo (35’st Di Vanno), Orofino (41’st Gerardi).

A disposizione: Palladino, Alasia, Ballone, Marangone. Allenatore: Giuseppe Cacciatore

 

STRESA SPORTIVA: Barantani, Negretti, Bellocci (11’st Scibetta), Viganò (40’st Gaspani), Salice, Moia, Salzano (16’st Testori), Manfroni, Zenga, Bonura, Secci.

A disposizione: Borella, Feccia, Crescenzo, Frascoia. Allenatore: Giorgio Rotolo

DIRETTORE DI GARA: Simone Squara di Chivasso

ASSISTENTI DI LINEA:   Albulen Muca di Alessandria e Luca Garrone di Casale Monferrato

RETI: 45’pt Zunino, 25’st Tindo, 40’st Di Vanno

AMMONITI: Secci, Viganò, Moia, Bernard, Salice

 

 

 

 

 

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2020

Template by Joomla 2.5 Templates