Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la cookie Policy

Privacy Policy
FacebookTwitterWordpressYoutube

5^ PROMOZIONE:STRESA - CASTELLETTESE 0-1

La Castellettese vince 1-0 contro lo Stresa grazie al gol di Pasquino siglato al 27' del primo tempo. Nella ripresa molte le occasioni di marca borromaica, ma Teruggi si supera salvando il risultato.

Lo Stresa si ferma sul proprio campo, in una prestazione da dimenticare contro una squadra che, come dichiarato da mister Spinelli ha “giocato da provinciale, difendendo tutta la partita e buttando via anche molti palloni. Ma sapevamo di giocare contro una squadra che lotta per la vetta della classifica e dovevamo rifarci della sonora sconfitta contro l’Oleggio. Avevamo bisogno dell’ossigeno che ti dà la vittoria”. L’antitesi del gioco che mister Foti va predicando e che però la squadra, in questo avvio di stagione, fatica a mettere in atto.  La partita inizia con qualche minuto di ritardo a causa della presenza di qualche anomalia in una delle due reti. Il pubblico intanto prende posto sulle tribune gremite. La bella giornata e il clima ancora tiepido hanno incoraggiato la folta presenza allo stadio. Lo sottolinea anche il presidente Pozzo, contento del ritorno sugli spalti del “Forlano” delle famiglie e della gente di Stresa: “ E’ chiaro che però la sconfitta non è un buon biglietto da visita. Questa squadra è stata costruita per ottenere un traguardo ambizioso, non posso che essere rammaricato dunque per la prestazione e per il risultato di oggi. Ma sono certo che in settimana si lavorerà per rimediare agli sbagli fatti, i ragazzi devono essere umili, scendere in campo e lottare per la maglia. Ci sono tanti volti nuovi quest’anno, forse c’è voluto più tempo del previsto per amalgamare le novità e metabolizzare i cambiamenti, ma ora è arrivato il momento di dimostrare di avere gli attributi, il campo deve parlare dello Stresa”. Uno Stresa con una difesa quasi completamente nuova: Ramalho si riposa in panchina e Suini prende il suo posto a sinistra. Simeoni e Manzini sono la coppia centrale mentre Ambrosiani si posiziona a destra. Tra i pali Rizzon e di conseguenza Di Carlo parte dal primo minuto ad affiancare Lego e Cunati con Caramella a sinistra. In attacco il tandem Cosentino e Puzzello con il compito di insidiare i pali di Teruggi.

 I TEMPO

E’ lo Stresa ad iniziare con il piede premuto sull’acceleratore e al 9’ Ambrosiani batte un corner insidioso su cui Teruggi interviene impeccabilmente coi pugni. Due minuti dopo Di Carlo serve Cosentino che prova la conclusione di sinistro, ma ancora una volta Teruggi risponde allontanando di pugno il pericolo. La Castellettese risponde al 12’ con Mattioni che scaglia un bolide che si alza sopra la traversa. Al 16’ Mattioni viene lanciato in contropiede e arrivato al limite dell’area scocca un traversone su cui interviene Manzini, allontanando il pericolo. Ospiti ancora in avanti al 18’ grazie alla punizione battuta da Mazzucchelli, che però finisce di poco a lato dai pali difesi da Rizzon. La Castellettese trova il gol del vantaggio al 27' grazie ad un veloce scambio tra Mazzucchelli e Pasquino che, solo davanti a Rizzon non può che insaccare di piatto. Lo Stresa insidia i pali di Teruggi al 41’ grazie ad una punizione di Puzzello su cui l’estremo difensore ospite si supera. Un minuto dopo Cunati serve Cosentino che stoppa e prova la girata al volo a sorprendere l’avversario, ma la sfera esaurisce la sua folle corsa a lato.

 

II TEMPO

Nella ripresa Foti gioca la carta Ramalho, mandando sotto la doccia il già ammonito Ambrosiani.  Lo Stresa avanza con Puzzello che al 5’ serve Cosentino, ma l’istinto di Teruggi salva ancora una volta i pali ticinesi mandando la sfera in corner. Dalla bandierina Caramella scodella per Cunati che riesce solo a sfiorare di testa. Gli ospiti si rendono pericolosi con Maugeri che, servito da Mattioni, sbaglia di un nulla il bersaglio. Lo Stresa va vicinissimo al gol al 13’ quando Cunati riesce ad inventare un traversone su cui Lego interviene di testa, ma la palla si alza inesorabilmente sopra la traversa. Al 18’ la Castellettese arriva vicinissima al raddoppio con Mattioni che spalleggiato da un compagno e con il solo Manzini in area riesce a sbagliare un diagonale che doveva essere vincente. Puzzello ci prova al 20’ con un camlcio di punizione morbido che però si alza di un soffio sopra la traversa. Al 20’ ancora Puzzello ispiratore per Cosentino che al momento del tiro si trova di fronte una muraglia umana che allontana il pericolo. Intanto Foti inserisce Moia e Poletti per Lego e Caramella. Si vede un po’ più di sprint sulla fascia sinistra, ma lo Stresa non riesce ad orchestrare il gioco, come invece vorrebbe mister Foti.

Alla mezz’ora Suini crossa per la testa di Poletti, ma Teruggi, ancora una volta, para. Al 34’ Rizzon calcia addosso a Mattioni, con la palla che si impenna oltre i pali, dopo che aveva cercato di gestire un retropassaggio non proprio ben riuscito. Al 35’ Puzzello prova il colpo in rovesciata, ma Teruggi intuisce e la sfera diventa innocua. Al 40’ Ramalho prova la botta dalla distanza, ma complice una deviazione, la palla si alza sopra la traversa.  Al 44’ Teruggi sugli scudi per l’ennesima volta. Poletti serve Cosentino che scaglia il potente sinistro, ma l’estremo difensore ticinese riesce a mandare in corner meritandosi l’alloro di migliore in campo. Nonostante i quattro minuti di recupero lo Stresa deve chinare la testa e fare un vistoso mea culpa.

Mister Spinelli ha visto lungo facendo giocare i suoi un calcio “provinciale”, come lui stesso lo ha denominato. Interrompendo il flusso del gioco, allontanando continuamente palloni dal campo, chiudendosi in difesa, la squadra di Foti ha sofferto e non ha trovato il carattere per imporsi. “ Il mister vuole che giochiamo palla - sottolinea Puzzello a fine gara - oggi non l’abbiamo fatto. E’ stata una giornata no, ma siamo consapevoli di dover lavorare molto, dobbiamo credere nelle nostre possibilità per poi mettere in pratica ciò che vuole il mister. Dal punto di vista caratteriale, se noi avessimo un solo decimo del carattere che ha Foti, questa partita l’avremmo vinta”.

 

IL TABELLINO

STRESA SPORTIVA: Rizzon, Ambrosiani(1'st Ramalho), Manzini, Simeoni, Lego(26'st Moia), Suini, Di Carlo, Cunati, Cosentino, Puzzello, Caramella(26'st Poletti)

A DISP.: Barantani, La Prova, Gnemmi, Motta,

ALLENATORE: Antonello Foti

CASTELLETTESE: Teruggi, Miglioranza, Chiarpotto, Orlando, Lekstakaj, Pasquino(45'st Sconosciuto), Frigiolini(15'st Vallese), Maugeri, Mazzucchelli(26'st Rizzuto), Cecchetto, Mattioni

A DISP.: Vassallo, Carrera, Fabiano, Cometti,

ALLENATORE: Michele Spinelli

ARBITRO: Vicenzetto (Casale Monferrato) ASSISTENTI: Cerniglia (Novara) e Faiola (Vercelli)

MARCATORI: 27'pt Pasquino

AMMONITI:Simeoni,Cunati, Puzzello, Orlando, Mazzucchelli, Mattioni

SPONSOR

Copyright © Stresa Sportiva 2022

Template by Joomla 2.5 Templates